HOME PAGE

«Alleviamo con Amore e Rispetto» è il motto che accompagna da sempre Vincenzo PEZZELLA e Mariarosaria TORTORA, i titolari dell’Allevamento “Dei Lupi di Anubi”.

Come loro stessi amano sottolineare: «La passione per i cani è stata sempre stata viva sin da bambini in noi e quando ci siamo sposati nel 2006, abbiamo deciso di intraprendere quello che sarebbe stato un lungo ed entusiasmante viaggio nell’ambito cinofilo.  Un grande sogno, iniziato da valori condivisi.  Ci siamo impegnati in primis a studiare le varie razze, le loro peculiarità caratteriali e le singole storie, e solo in seguito orientati su quali scegliere ovvero quelle che avrebbero caratterizzato il nostro lavoro e la relativa selezione. Ogni percorso richiede tempo e pazienza, e così a poco a poco il disegno ha preso vita…»

La storia dell’allevamento inizia nel 2010 con il  primo esemplare di Pastore Tedesco di nome KIRIA.

«Il rapporto relazionale che si è creato sin da subito con lei è stato qualcosa di unico e speciale, raccontano gli allevatori. Dopo due anni ci siamo avvicinati al Cane da Lupo di Saarloos, anche in questo caso studiandone attentamente i comportamenti e le morfologie e poi acquistando nel 2013 il nostro primo esemplare, la magnifica GRETA del noto allevamento DI MAGGIO ITALIA».

La scelta del Cane da Lupo di Saarloos venne fatta con cura ed attenzione, cercando di conoscere a fondo ogni sua peculiarità caratteriale e le molteplici e delicate sfumature dell’indole “lupina” che i soggetti riescono a conservare in maniera spiccata più di ogni altro esemplare di razza riconosciuta dall’ENCI e dall’FCI. Infatti nello standard questo aspetto viene evidenziato. Come sottolineano Vincenzo e Mariarosaria: «È un cane vivace, energico, affascinante.  Il suo carattere è fiero, indomito, indipendente ed è estremamente empatico, legge ogni variabile della comunicazione umana, anche quella non verbale. Ma allo stesso tempo è uno straordinario cane da compagnia capace di donare affidabilità alla famiglia al più alto grado. Nello standard ENCI viene sottolineata la sua riservatezza e diffidenza verso gli estranei ed il suo istinto di fuga simile a quello del lupo quale tipicità di razza. Crediamo fermamente che sia necessario vivere con determinate razze perché solo così si riesce a carpire il vero significato della loro unicità». 

L’Akita Americano è una delle più recenti introduzioni in allevamento avvenuta nel 2014 con l’arrivo della dolce LOVE INFINITY DI MAGGIO ITALIA; anche in questo caso, grazie alla professionalità degli allevatori, sono arrivati soddisfazioni e riconoscimenti, come il brevetto operativo di salvataggio in acqua. Risultati eccellenti si sono ottenuti inoltre dai Pastori Tedeschi e dai Cani da Lupo di Saarloos sia in Expò sia in attività sociali. Come precisano gli allevatori: «Siamo fieri dei nostri soggetti e ci sarebbe un elenco troppo lungo da stilare per evidenziare tutte le soddisfazioni che ci riservano e ci riserveranno ancora in futuro. ETNA è stata il primo Akita Americano a conseguire il brevetto operativo di salvataggio in acqua, un pensiero speciale va alla nostra Veterana JOLA’, un Pastore Tedesco che ha vissuto con noi, e ci ha consegnato tanti successi in Expò, non ultimo il Campionato Europeo 2019 a Wels all’età di 12 anni. I nostri Cani Lupo da Saarloos, sono risultati vincenti nei campionati di bellezza, dove GRETA si è sempre distinta, oggi seguita dalla figlia LEONIE DEI LUPI DI ANUBI che a solo 15 mesi ha vinto il titolo di Campione Italiano di Bellezza (un Guinness in questa razza) e l’altra figlia LAYLA DEI LUPI DI ANUBI si è qualificata Vice Campionessa Europea, nella sua prima esposizione in assoluto. Abbiamo avuto dei soggetti che hanno conseguito il titolo CAE1, cui CHOIS DEI LUPI DI ANUBI  è stato il primo Saarloos in Italia e  si distingue altresì negli interventi assistiti con gli animali, con sedute di pet therapy dedicate agli anziani. Abbiamo sempre puntato alla socializzazione con i nostri esemplari che crescono praticamente in famiglia a contatto con adulti e bambini: nostra figlia li adora e si sta entusiasmando a condurli in Expò! Grazie a un adeguato imprinting e alla socializzazione riusciamo a gestire perfettamente tutte e tre le razze venendo incontro ad ogni tipo di esigenza che si presenta, da noi riescono a convivere persino esemplari adulti di femmine di razza diversa, giocando e restando in armonia. Siamo fieri ed orgogliosi del nostro lavoro, che svolgiamo con immenso amore e dedizione senza indugiare nel prendere sempre decisioni volte al bene dei nostri amici a quattro zampe».

Dal 2014 l’allevamento è stato riconosciuto dall’ENCI e ratificato dall’FCI con l’affisso “DEI LUPI DI ANUBI”.

Il nome, in onore della omonima divinità, è un voluto omaggio alla storia del figlio di Osiride e Nefty, la cui leggenda narra che una volta nato venne posto in una culla di canicci ed affidato alla corrente del Nilo dove un coccodrillo lo condusse a riva e qui accudito da una femmina di sciacallo che lo accolse insieme ai suoi cuccioli. Anubi conservò nelle sue sembianze divine la testa dell’animale, in riconoscenza di quella che era stata la sua famiglia – come affermano Vincenzo e Mariarosaria: «Ed è con questi principi di amore che solo gli animali sanno donare, di altruismo e di condivisione in famiglia che intendiamo allevare, con Amore e Rispetto».

I NOSTRI CANI SI ALIMENTANO CON FARMINA!!